"Al mio primo provino mi dissero:
"Bene Jack, sei così strano che non sapremo in che modo utilizzarti.
Ma se mai avremo bisogno di te, avremo davvero tantissimo bisogno di te".
Lo trovai molto deprimente: non penso di essere tanto strano."

— Jack Nicholson

Home Notizie Focus sceneggiatura
Focus sceneggiatura PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Ottobre 2010

Dopo Francesco Trento e Valentina Capecci, un altro importante docente si aggiunge al corso di sceneggiatura di Officine Mattòli: si tratta di Valentina Leotta, promettente pennescreenwriter del panorama italiano. In attesa di ulteriori conferme il corso di sceneggiatura di Officine Mattòli, coordinato da Damiano Bruè, si configura come uno dei più interessanti a livello nazionale, anche grazie ai seminari previsti con Mauro Marchese e Giovanni Veronesi e alle docenze di Damiano Giacomelli e dello stesso Bruè.

Valentina Leotta (32 ore di lezione) è la sceneggiatrice dell’ultimo film di Roberto Faenza, “Il caso dell’infedele Klara”, prodotto da Medusa, nonché sua assistente e coordinatrice del CineMaster dell’Università “La Sapienza” di Roma. Collabora nel corso degli anni con la casa di produzione Jean Vigo Italia e con Rai Cinema, oltre a organizzare alcuni workshop e dibattiti sulla figura dello sceneggiatore, con  professionisti americani quali David Warren, regista di varie serial televisivi di successo (fra gli altri “Desperate Housewives”, “Ugly Betty” e “90210”), e Hall Powell, sceneggiatore di serie tv come “Law & Order”.
Valentina sta lavorando a nuovi progetti e arricchisce ulteriormente la proposta formativa del corso di sceneggiatura di Officine Mattòli.

Francesco Trento (32 ore di lezione) è un giovane scrittore e sceneggiatore italiano di grande talento e prospettiva. Dopo gli esordi documentaristici di “Matti per il calcio”, scritto e prodotto con Volfango De Biasi , e "Zero. An investigation on 9-11", con Dario Fo, Moni Ovadia e Lella Costa, redatto e diretto con Franco Fracassi, inizia a dedicarsi a tempo pieno alla scrittura cinematografica. A seguito del romanzo “Venti Sigarette a Nassirya” (2005 - Einaudi Stile Libero), che pubblica insieme ad Aureliano Amadei, lavora alla sceneggiatura di un lungometraggio cinematografico tratto dallo stesso romanzo. Il film “20 sigarette”, diretto da Aureliano Amadei, riscuote un significativo successo di pubblico e critica: oltre agli ottimi incassi, si aggiudica il premio “Controcampo” alla67ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.
Attualmente Francesco è in collaborazione con Warner e Medusa e sta redigendo diverse sceneggiature di lungometraggi per il cinema.

Valentina Capecci (32 ore di lezione) è una sceneggiatrice italiana, formatasi con Leonardo  Benvenuti e Stefano Rulli, due fra i più importanti professionisti del settore in Italia.
Si aggiudica numerosi riconoscimenti che denotano le sue grandi capacità creative e di scrittura; fra questi ricordiamo il "Premio Franco Solinas" con la sceneggiatura "Viaggio di Ritorno" (1995) e il "Premio Qualità" assegnato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali (Dir. Gen. Cinema, 2003), per la sceneggiatura del film "Se fossi in te".
In oltre quindici anni di carriera realizza numerosi soggetti e scripts per prodotti diretti alla distribuzione televisiva (tra gli altri AMORE E GOSSIP, CATERINA 3, MOGLI A PEZZI, IL SANGUE E LA ROSA, I CESARONI 2, CATERINA E LE SUE FIGLIE 2 e IL COMMISSARIO MANARA) e cinematografica (fra gli altri IL PAESE DELLE MERAVIGLIE di Giuseppe Culicchia, LE RAGAZZE DI ALBURQUERQUE di Anna di Francisca , È GIÀ IERI e SE FOSSI IN TE di Giulio Manfredonia). Attualmente sta scrivendo con Federica Pontremoli la sceneggiatura del film “Da un giorno all’altro”, che verrà prodotta da COLORADO FILM, per la regia di Guido Chiesa.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 31 Agosto 2011
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Friends Online