"Il cinema racchiude in sé molte altre arti;
così come ha caratteristiche proprie della letteratura,
ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico
e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica."

— Akira Kurosawa

Home Notizie OffiCine Mattòli e Cinemania Estate uniscono le forze: arriva a Macerata “Bellas Mariposas”
OffiCine Mattòli e Cinemania Estate uniscono le forze: arriva a Macerata “Bellas Mariposas” PDF Stampa E-mail
Giovedì 11 Luglio 2013

Locandina Bellas MariposasIn occasione della rassegna cinematografica maceratese la proiezione di uno dei più interessanti film italiani del 2012. Sarà presente il produttore Gianluca Arcopinto.

Evento da non perdere sabato 13 luglio per tutti gli appassionati del cinema di qualità: la collaborazione tra la scuola di cinema OffiCine Mattòli e la rassegna Cinemania Estate ha infatti reso possibile la proiezione a Macerata di “Bellas Mariposas” di Salvatore Mereu. Distribuito inizialmente in una manciata di copie in Sardegna, dove ha comunque ottenuto un ottimo riscontro di pubblico ed in un secondo momento, non senza difficoltà, anche in altre città del resto d'Italia, rappresenta per il regista sardo il terzo lungometraggio dopo “Ballo a tre passi” del 2003 (vincitore della Settimana internazionale della critica alla sessantesima Mostra del Cinema di Venezia e che valse a Mereu un meritato David di Donatello nella categoria “migliore regista esordiente”) e “Sonetàula” del 2008.

Bellas Mariposas”, tratto dall'omonimo romanzo di Sergio Atzeni, si è invece distinto per alcuni importanti riconoscimenti all'ultima edizione del Bari International Film Festival (premi per il regista, le attrici protagoniste Sara Podda e Maya Mulas e il direttore della fotografia Massimo Foletti), oltre ad essersi aggiudicato il Big Screen Award al Festival del Cinema di Rotterdam che ne ha permesso la distribuzione in Belgio ed Olanda ed essere stato selezionato alla sezione “Orizzonti” dell'ultima Mostra del Cinema di Venezia.
Ambientato in un quartiere periferico di Cagliari, il film narra la vicenda dell'undicenne Cate alle prese con una realtà che sembra all'apparenza lasciarle poche speranze: un quadro sociale durissimo, la cattiveria della gente del quartiere, le precarie relazioni familiari mettono a dura prova le ambizioni di una ragazza all'affannosa ricerca di un riscatto sociale e personale.
Visto il difficile percorso distributivo incontrato da quest'opera nel corso di questi mesi, la proiezione di sabato sera rappresenta certamente un'occasione preziosa, a maggior ragione vista la presenza del produttore Gianluca Arcopinto, con il quale sarà possibile approfondire proprio gli aspetti riguardanti la produzione e la distribuzione della pellicola.
L'appuntamento è per il 13 luglio alle ore 21,30 presso il Cortile del Convitto Nazionale G. Leopardi di Macerata. Costo d'ingresso 5 euro.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Friends Online