"Per me il cinema deve stimolare il pubblico a pensare in modo diverso.
C'è chi lo fa creando scandalo,
a me interessa cambiare lentamente il punto di vista,
fare innervosire il pubblico,
farlo preoccupare al punto da chiedersi "ma cosa sta succedendo?"

— Terry Gilliam

Home Docenti Docenti Sceneggiatura
Docenti Sceneggiatura
Francesco Munzi Stampa E-mail


munzi-ritLaureato in Scienze Politiche, nel 1998 si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia.
Durante tutti gli Anni Novanta, inizia a lavorare come documentarista, firmando opere come Van Gogh (1990), La disfatta (1994) e Il neorealismo. Letteratura e cinema (1999).
Parallelamente, comincia anche a firmare i suoi primi documentari: Valse (1992); Tre del mattino (1994); Nastassia (1996); L'età incerta (1998); e Giacomo e Lo Mua (1999).
Debutta nella regia di un lungometraggio nel 2004 con Saimir. Il film, presentato nella sezione Orizzonti della Mostra del cinema di Venezia, dove riceve la menzione speciale del Premio Luigi De Laurentiis Opera Prima, raccoglie ampio consenso critico, ottiene cinque candidature ai Nastri d'argento 2006, due ai David di Donatello 2006 e viene nominato all'European Film Awards per la miglior rivelazione - Prix Fassbinder.

 
Paolo Genovese Stampa E-mail

genoveseNato a Roma nel 1966, è laureato in Economia e commercio. Inizia a lavorare presso McCann Erickson Italiana realizzando spot che riscuotono fin da subito grande successo.
In campo pubblicitario, dall'inizio della sua carriera, ha diretto più di cento campagne pubblicitarie, vincendo numerosi premi nazionali e internazionali.
Nel 2005 cura la regia della serie televisiva Nati ieri Con Sebastiano Somma e Vittoria Belvedere, mentre l'anno successivo dirige con Luca Miniero, Viaggio in Italia, esperimento di film "in pillole" trasmesso in 20 micro-puntate a Ballarò, su Raitre. Più di recente, nel 2008, è la volta di Amiche mie, una miniserie per Canale 5 con Margherita Buy, Elena Sofia Ricci, Luisa Ranieri e Cecilia Dazzi.

La collaborazione con Luca Miniero prosegue in campo cinematografico, dove insieme scrivono e dirigono i film Incantesimo Napoletano (2001), vincitore di un David di Donatello e due Globi d'oro, e Nessun messaggio in segreteria (2003) con Carlo Delle Piane, Pierfrancesco Favino e Valerio Mastandrea.

 
Daniele Ciprì Stampa E-mail

Daniele CiprìRegista, direttore della fotografia, sceneggiatore e montatore palermitano, ha lavorato per diversi anni in coppia con Franco Maresco. Ciprì e Maresco hanno creato e diretto per Rai 3 la serie tv cult Cinico Tv oltreché programmi quali I Migliori Nani della Nostra Vita e Ai Con- fini della Pietà. Assieme hanno anche diretto film e documentari, tra i quali i lungometraggi Lo zio di Brooklyn, Totò che visse due volte, Il ritorno di Cagliostro e Come inguaiammo il cinema italiano – La vera storia di Franco e Ciccio.

Dopo il “divorzio” del duo artistico, Ciprì ha seguito, principalmente, il doppio binario di regista e direttore della fotografia. Come regista ha realizzato il documentario Era una volta, dedicato al grande puparo Mimmo Cuticchio ed il film È stato il figlio, vincitore alla Mostra del Cinema di Venezia 2012 del premio per la fotografia dello stesso Ciprì.

 
Fabio Mollo Stampa E-mail

Fabio MolloFabio Mollo, sceneggiatore e Regista, nasce a Reggio Calabria nel 1980.

Nel 2002 si laurea in Bachelor of Arts: Visual Theory and Film History alla University of East London.
Nel 2005 partecipa ad un workshop di scrittura diretto da Gabriel Garcia Marquez presso la Escuela Internacional de Cine y Tv a Cuba.
Frequenta il corso di Regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia dove si diploma nel 2007.
Ha lavorato come assistente alla regia per vari film per il cinema e come regista per MTV, completando il suo percorso di formazione.

 
Gianluca Arcopinto Stampa E-mail

gianluca_arcopintoGianluca Arcopinto, produttore, distributore, regista di documentari, docente al Centro Sperimentale di Cinematografia, scrittore e qualche volta anche attore, si è sempre distinto per la libertà e il coraggio delle sue scelte. Si tratta di uno dei più coraggiosi produttori indipendenti del Cinema Italiano: indipendenza ed autonomia sono le sue parole d’ordine.

 
Francesco Trento Stampa E-mail

francesco-trento_kFrancesco Trento è nato a Roma.

Nel 2004, ha scritto e prodotto con Volfango De Biasi il documentario “Matti per il Calcio” (www.mattiperilcalcio.it).

Nel 2005, ha pubblicato, con Aureliano Amadei, “Venti Sigarette a Nassirya” (Einaudi Stile Libero).

Nel 2007, ha scritto e diretto con Franco Fracassi il documentario "Zero. An investigation on 9-11", con Dario Fo, Moni Ovadia e Lella Costa (www.zerofilm.it). Il film, presentato al Roma Film Festival, è stato pubblicato su dvd da Piemme editore.
Nel 2010, ha sceneggiato il film “20 Sigarette”, tratto dal libro scritto con Aureliano Amadei, vincitore del premio “Controcampo” alla 67ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.
E’ attualmente impegnato nella scrittura di diversi lungometraggi per il cinema.

 
Damiano Giacomelli Stampa E-mail

damiano giacomelliDamiano Giacomelli è sceneggiatore e regista.
 
Tra il 2008 e il 2010 scrive e dirige alcune inchieste televisive, tra cui “Quannu mori l’erba tinta?”, inchiesta sul mercato del lavoro a Palermo, prodotto da “Motoproduzioni SRL” di Aureliano Amadei, per la messa in onda su Rai News 24 e Current TV. La collaborazione con Rainews 24 continua con “Idra” e “Tutti e nessuno”, che raccontano due diferenti aspetti dell’infusso della Camorra nell’agro Aversano.

Dal 2007 coordina diversi laboratori con istituti scolastici nelle Marche. Tra questi, il Filelfo Videolab di Tolentino ottiene diversi riconoscimenti nazionali (tra questi, il Sottodiciotto di Torino, biennale Cinema e Ragazzi di Pisa, Girocorto di Guidonia Montecelio).

Questa esperienza lo porta a fondare proprio a Tolentino, nel 2010, il centro di formazione cinematografica Officine Mattòli, di cui è responsabile e docente.
Nello stesso periodo inizia la sua collaborazione con lo sceneggiatore Francesco Trento, con cui si avvicina alla scrittura per il cinema e firma alcuni script per lungometraggi.

 
Damiano Bruè Stampa E-mail

Damiano BruèGiovane sceneggiatore cinematografico e autore di format televisivi formatosi presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, con indirizzo specifico in “Comunicazione Visiva e Multimediale”. Firma come co-sceneggiatore il lungometraggio educativo “Delfinia e l’acquario magico” distribuito in Italia e all’estero da Filmexport Groupe e prodotto dall’UnderwaterFilm Entertainment; partecipa inoltre in qualità di autore a numerosi episodi della serie documentaristica televisiva “Missione Relitti”. Collaboratore in veste di sceneggiatore unico dell’Indiana Production Company nello sviluppo di uno script cinematografico, da lui stesso realizzato, tratto dal romanzo “La banda del grano” di Fabrizio Bianchini e sceneggiatore anche del feature film “Complex”, tratto da uno suo soggetto originale, e opzionato dalla neonata compagnia britannica RobinWood Pictures. Attualmente sta pianificando nuovi progetti e interessanti collaborazioni future con importanti professionisti del settore cinematografico in Italia e all’estero.

 


Friends Online