"Al mio primo provino mi dissero:
"Bene Jack, sei così strano che non sapremo in che modo utilizzarti.
Ma se mai avremo bisogno di te, avremo davvero tantissimo bisogno di te".
Lo trovai molto deprimente: non penso di essere tanto strano."

— Jack Nicholson

Home Docenti Docenti Recitazione Cinemat.
Docenti Recitazione Cinematografica
Gaetano Bruno Stampa E-mail

Gaetano BrunoDiplomatosi alla Scuola di recitazione del Teatro Biondo Stabile di Palermo, dal 2000 al 2008 ha collaborato in qualità di attore all’interno della compagnia teatrale diretta da Emma Dante, con cui ha recitato tra gli altri, negli spettacoli mPalermu (2001), Premio Scenario e Premio Ubu 2001 e Carnezzeria (2002), La scimia (2004), Il festino (2007), Premio Golden Graal 2009 come Miglior Attore.

Al cinema ha esordito con Paolo Sorrentino ne Le conseguenze dell'amore. Ha ricoperto il ruolo del coprotagonista nella pellicola di Andrea Porporati Il dolce e l'amaro.

 
Salvatore Langella Stampa E-mail

Salvatore LangellaSalvatore Langella, classe ‘86, è attore, danzatore, regista e musicista.
Nato in Friuli Venezia Giulia da una famiglia Partenopea.
Dopo la formazione in danza classica e contemporanea, e gli studi di pianoforte ed il conservatorio, nel 2007 entra al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma dove si diploma in recitazione tre anni dopo.
Studia con maestri del cinema come Giancarlo Giannini, Lina Wertmuller, Marco Bellocchio…
Frequenta la Drama Continues di New York e consegue un master in Performing Arts a Londra.

 

 
Lucia Mascino Stampa E-mail

Lucia-MascinoLucia Mascino ha iniziato il suo percorso di formazione teatrale al Centro di Ricerca e Sperimentazione di Pontedera con pedagoghi e registi stranieri (tra cui Jola Crocowski, Francois Kahn, Juri Alschitz, Gennadi Bogdanov) e con il Workcenter di Thomas Richards.
In teatro ha lavorato con Filippo Timi nei quattro spettacoli "Don Giovanni", “Favola”, “Amleto” e “Romeo e Giulietta”, e in precedenza con registi come Valerio Binasco, Giancarlo Cobelli, Anton Milenin e Giorgio Barberio Corsetti.

Al cinema è stata coprotagonista di Un altro pianeta di Stefano Tummolini e ha partecipato – tra gli altri – ai film Piccola Patria di Alessandro Rossetto (in uscita il 10 aprile 2014) , Viva la libertà di Roberto Andò, La scoperta dell’alba di Susanna Nicchiarelli, Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni, Habemus Papam di Nanni Moretti, La prima linea di Renato De Maria, Diverso da chi di Umberto Carteni, Tartarughe sul dorso di Stefano Pasetto.

 
Daniele Ciprì Stampa E-mail

Daniele CiprìRegista, direttore della fotografia, sceneggiatore e montatore palermitano, ha lavorato per diversi anni in coppia con Franco Maresco. Ciprì e Maresco hanno creato e diretto per Rai 3 la serie tv cult Cinico Tv oltreché programmi quali I Migliori Nani della Nostra Vita e Ai Con- fini della Pietà. Assieme hanno anche diretto film e documentari, tra i quali i lungometraggi Lo zio di Brooklyn, Totò che visse due volte, Il ritorno di Cagliostro e Come inguaiammo il cinema italiano – La vera storia di Franco e Ciccio.

Dopo il “divorzio” del duo artistico, Ciprì ha seguito, principalmente, il doppio binario di regista e direttore della fotografia. Come regista ha realizzato il documentario Era una volta, dedicato al grande puparo Mimmo Cuticchio ed il film È stato il figlio, vincitore alla Mostra del Cinema di Venezia 2012 del premio per la fotografia dello stesso Ciprì.

 
Francesco Amato Stampa E-mail

Francesco AmatoNasce a Torino nel 1978.

Dopo aver realizzato, dal 2001 al 2003 a Bologna, documentari e cortometraggi tra cui “Figlio di penna” (vincitore del Torino Film Festival, Visioni Italiane, in concorso a Cannes), frequenta a Roma il Centro Sperimentale di Cinematografia.

Ma che ci faccio qui!” è il suo film di diploma, il primo film di lungometraggio prodotto all’interno del Centro Sperimentale. Coprodotto da Raicinema, “Ma che ci faccio qui!” esce in 35 copie, distribuito da Istituto Luce, nel settembre 2006, e ci rimane per un mese. Vince premi ad Annecy, il Nice a San Francisco, e viene proiettato in 20 paesi. E’ candidato al David Donatello e ai Globi d’oro come miglior opera prima.

 
Aglaia Mora Stampa E-mail

Aglaia MoraSi diploma alla scuola dell’INDA nel 1996;
Laboratori con:  Peter Clough, Danio Manfredini, Claudio Collovà, Lucia Latour, Ketty Russo, Petina Hapgood, Irmela Wiemann; Alfonso Postiglione; Fabrizio Arcuri; Thomas Bischoff, Stefania De Santis; 6 weeks intensive course at the Ward Studio (NYC); Romeo Castellucci; Massimiliano Civica; Claudio Morganti

TEATRO

2011    Senza Lear, regia di Marta Giimour
2011    Attore il tuo  nome non è esatto, regia di Romeo Castellucci
2011    Inganni, regia di Roberto Salemi
2010    I pugni in tasca, regia di Stefania De Santis
2009    Limbo, regia di Alessandro Fea
2009    Studio per frammenti di divenire, regia collettiva all’interno della residenza Salerno Creativa
2009    Arrivederci Antigone, regia di Pietro De Silva
2009    My Love, regia di Alessandro Fea
2009    Dammi una rosa, regia di Hossein Taheri
2008    Women, regia di Carlotta Corradi
2008    Amarsi Malgrado, regia di Hossein Taheri
2008    Dignità Autonome di Prostituzione, regia di Luciano Melchionna
2007    Racconto D’Inverno, regia di Francesco Manetti
2007    Progetto Satyricon, regia di Antonio Calone
2006    Pazzo!, regia di F. Ferracane, A. Mora, F. Romano, R. Salemi
2006    The Brief Encounter, regia di Honour Bayes
2006    Skin, regia di Glyn Roberts

 
Andrea Segre Stampa E-mail

Andrea SegreLaureato in Sociologia della Comunicazione, è regista di film e documentari per il cinema e la televisione. Attento al tema delle migrazioni, ha fondato l’associazione ZaLab con cui sviluppa progetti di produzione e di laboratori di video-partecipativo.

Nel 2003 dirige il documentario Marghera Canale Nord, presentato alla LX Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e vincitore della menzione speciale al RomaDocFestival.
Nel 2004 realizza Dio era un musicista e nel 2006 PIP49, episodio di “Checosamanca”, e A Sud di Lampedusa, vincitore del premio MedFest al X Mediterraneo Video Festival.
Del 2007 è La mal’ombra, presentato al XXV Torino Film Festival e al XXVI Uruguay Film Festival.
Tra i suoi ultimi lavori: Come un uomo sulla terra (2008), vincitore di numerosi premi (menzione speciale al Premio Vittorio De Seta, Gran Prix TeleFrance CMCA) e candidato al David di Donatello per la sezione Documentari, e Il Sangue Verde (2010), premio CinemaDoc alle Giornate degli Autori durante la LXVII edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

 
Daniele Orazi Stampa E-mail

Si laurea presso la facoltà di Sociologia di Roma, dopo varie esperienze nel mondo dello spettacolo, si specializza sul management artistico rivolto ad attori accompagnando la carriera di importanti artisti del cinema e teatro contemporaneo.
Nel 2005 Orazi fonda la Officine Artistiche srl a Roma di cui è Amministratore Delegato, si tratta di un’agenzia che annovera tanti nomi di attori famosi, come Daniele Liotti, Filippo Timi, Marco Messeri, Barbora Bobulova, Valeria Bruni Tedeschi, Rosaria De Cicco, Francesca Inaudi, Marina Massironi, Alba Rohrwacher e molti altri attori, attrici e registi cinematografici.

 
Daniele Gaglianone Stampa E-mail

Daniele GaglianoneRegista italiano. Laureato in storia del cinema a Torino, lavora dal 1991 presso gli Archivi cinematografici della Resistenza e realizza numerosi documentari e cortometraggi premiati in vari festival.

Nel 1998 lavora alla sceneggiatura di Così ridevano diretto da Gianni Amelio. Svolge attività di regista teatrale: nel1999 con il gruppo "Il BuioFuori" produce lo spettacolo Aggrappati ad una terra rivoltata sull'abisso.

 
Stefania De Santis Stampa E-mail

Casting Director - Regista - Attrice e Acting Coach

Studia a Roma dal 1977 al 1980 alla scuola di mimo di Angelo Corti e Marise Flash. Nel 1980 si trasferisce a Parigi e frequenta la scuola Internazionale di Teatro di Jacques Lecoq. Studia danza contemporanea (con insegnanti quali Gillian Hobart, Bob Curtis, Roberta Garrison) e segue stages con diversi artisti e compagnie teatrali (Maria Fux, Michiko Hirayama, Philippe Gaulier, l’Odin Teatret).

Metà anni ’80 inizia a lavorare come attrice e assistente alla regia tra gli altri: una collaborazione che durerà diversi anni con Carmelo Bene:  è attrice in Hommelette for Hamlet  e La cena delle beffe,  assistente negli spettacoli Adelchi, Pentesilea, Achilleide momento n°2, Pinocchio; con Luca Ronconi (come mimo e poi coreografia dei movimenti mimici per varie opere liriche), Carlo Quartucci (assistente alla regia), con Gustavo Frigerio (attrice in Leonce e Lena, Woyzeck, Dell’odore della pelle) e co-regista I negri di J.Jenet, Lisi Natoli (attrice in Verdi colline), Luciano Damiani (assistente alla regia).

 


Friends Online